Archive for the ‘ Work-news ’ Category

Rainbird Blog 4.0

gestione_rss_rainbird_120509Ed anche la versione 4.0 del mio blog è online. Poverino 🙁 ultimamente è stato veramente trascurato: l’avvento dei social network, delle applicazioni di condivisione del “web 2.0” e in particolare di Facebook ha dato vita ad un nuovo scenario dove per “comunicare con il mondo” è molto più rapido e forse più efficace pubblicare un mini-post su Twitter o una foto su Flickr che utilizzare il vecchio e caro blog (non mi dilungo sulla questione… mi riprometto da un po’ di scrivere qualcosa in merito e spero a breve di trovare il tempo).

È proprio in questo senso che ho cercato di ristrutturare il template del blog, provando a creare un punto di “incontro” sempre aggiornato sulle mie attività online anche se non scrivo direttamente un post.

L’idea è nata qualche mese fa, quando in una serata svogliata mi sono messo a dare un’occhiata ai nuovi temi usciti per WordPress e mi sono imbattuto in irresistible: un tema molto efficace che si appoggia ad un plug-in dal nome affascinante: lifestream. Il nome rende anche molto bene l’idea del compito che svolge:  creare uno “streaming”, una sorta di flusso comunicativo della vita digitale di una persona usando come fonte i feed RSS provenienti dai vari account (Facebook, Flickr, Vimeo…) su cui si è attivi. Avevo già sperimentato in prima persona l’utilizzo dei feed RSS per la “ri-pubblicazione” dei contenuti (LTEver in primis grazie all’ottimo elgg), ma mi è piaciuto il concetto di lifestream come utile estensione del proprio blog personale. Insomma, un modo in più per condividere col mondo ciò che magari è già stato condiviso nella ristretta cerchia di amici su Facebook o dei followers di Twitter.

Armato di sana incoscienza di chi un po’ ci traffica coi codici, ma che in fondo ci capisce il giusto, mi sono installato il tema e ho iniziato a configurare il plug-in. Avrò provato 40 volte, ma in tutti i tentativi c’era qualcosa che non tornava: prima non funzionavano i feed del servizio X, poi smetteva di funzionare la pagina per modificare le sottoscrizioni. Ho provato tutte le beta e le ufficiali del plug-in via via che uscivano per circa un mese, ma non sono mai riuscito a farlo funzionare come volevo. 🙁 [Da notare che in una installazione fresca di WP su “localhost” riuscivo facilmente a far funzionare quasi tutto; appena mi spostavo su questa installazione (WP installato nel 2005 e aggiornato nel tempo) iniziavano i guai… Un po’ di colpa provo anche a darla alla configurazione php del server, nonostante tutti i requisiti del plug-in fossero soddisfatti…]

Stavo quasi per mollare quando assistendo ad un intervento di Maria Chiara Pettenati su PIM e PKM al consueto master organizzato da LTE ho visto illustrare dettagliatamente FriendFeed. Fino ad allora lo avevo considerato come uno dei tantissimi servizi online, di quelli che ci butti un occhio tanto per vedere di che si tratta, ma poi ti fermi al logo e a due righe di introduzione. FriendFeed invece si è dimostrato un ottimo servizio che permette non solo di aggregare in una sola pagina i feed provenienti da più servizi dei nostri amici, ma anche di creare una pagina personale in cui vengono raccolti tutti i nostri feed e di ri-esportarli in un widget incorporabile in una pagina html. In sostanza, quello che “doveva fare” il plug-in di wordpress.

Dopo aver attivato e configurato il mio account su FriendFeed, sono andato a cercare un nuovo tema (forse anche più carino di irresistible) e l’ho personalizzato un po’ inserendo ad esempio sotto il logo principale, il feed diretto di Twitter, lo stato di Skype etc… Nella parte più bassa dell’header ho inserito il gadget con le foto random dal mio Flickr… La colonna di destra è invece totalmente riservata al “lifestream” proveniente da FriendFeed e tutte le mie sottoscrizioni attive (aggiornamenti da Flickr, Facebook, Youtube, Delicious etc…) Per i dettagli di come ho impostato il flusso di/da tutti i feed/account ho creato l’immagine che trovate in cima a questo post.

In conclusione, non sono certo il primo a fare una cosa del genere, ma nel mio piccolo sono soddisfatto di aver raggiunto l’obbiettivo che mi ero prefissato: dare nuova vita al blog senza per forza dover scrivere un post! 😉

Rainbird_blog 3.0

Non so se il fatto di non aver più scritto qui sopra dipendesse soprattutto dal template che non mi piaceva più… Nell’indecisione ho pensato bene di cambiarlo. Come vedete (se andate a cercare l’originale) lo sto un po’ personalizzando e alcune cose devono ancora essere sistemate… Se notate qualcosa che non funziona, fate un fischio! grazie.

Worknewzzz

Negli ultimi giorni ho usato i ritagli di tempo libero per fare un po’ di aggiornamenti… E finalmente ho messo on line la versione 2.0 del sito del Tara.
Come uso da qualche tempo, ci ho messo su Joomla con qualche estensione carina per la fotogallery (non perdetevi questo piccolo ricordo della festa per la vittoria del campionato del mondo: ovvero… io e la mitica Debby sul pontevecchio… ..anche se visto che dello sfondo non si vede un tubo, potevamo essere ovunque 😉 ). Per la videogallery mi sono appoggiato al fido Youtube… e anche qui vi consiglio di dare un occhio al filmato di Enrico che balla sul cubo a Capodanno… che merita!

Dulcis in fundo ho finalmente capito come mai non riuscivo a pubblicare tramite RSS i contenuti di questo blog su LTEver … la risposta era un plug-in (per la precisone quello che nella colonna di destra del blog visualizza le condizioni meteo su Firenze), che “printava” una riga vuota prima della dichiarazione “xml version=”1.0″….”
Beh! Adesso che è risolto, mi dovrebbero leggere pure da là … (pensa che c… …fortuna che hanno! 😉 )

I like it

chiesa_181206.jpg

Poco fa mi stavo chiedendo se sia veramente possibile descrivere certe sensazioni: ne ho già parlato negli ultimi mesi, ma svegliarsi un po’ (tanto) prima la mattina, passare almeno un paio d’ore al giorno in macchina, lavorare fino a tardi… Tutto si annulla quando torno qua e tipo stasera la prima cosa che vedo è questo spettacolo… Sotto Natale tutta Forte è strapiena di luci… Forse anche troppe.. Ma mi piace… Come mi piace rilassarmi prima di mettere qualcosa sul fuoco suonando un po’ (per quello che mi riesce) la chitarra… O fare un giro sui miei strip-blog preferiti mentre in sottofondo l’unica cosa che si sente è il rumore del mare…

20 days in 1 post

Tramonto post-work
Sfrutto un po’ di tranquillità post-MotoGP per cercare di “raccordare” il blog: in questi giorni avevo un po’ di cose da raccontare, ma tra la mancanza di tempo e considerando che non avevo ancora raccontato cose “precedenti”, ho aspettato. Andiamo quindi con ordine:

Mercoledì 27 (Sept.) ero a Firenze, senza macchina (rimasta al mare) e con la necessità di tornare al Forte in breve tempo per poter finire di prendere gli accordi per il nuovo lavoro. Alle 15 vado in stazione pronto ad acquistare (usando il rimborso che mi è finalmente arrivato) il biglietto per il treno Firenze-La Spezia. Notare che normalmente, se va bene, prenderò il treno si e no 3 volte l’anno. La legge delle probabilità vuole che proprio in quei magnifici 3 giorni l’anno, ci sia sempre qualcosa che non và … La dea bendata, per questa gioiosa occasione ha estratto un bellissimo……………….sciopero! …quindi?…
1) Biglietteria chiusa (non ho potuto usare il buono)
2) Quasi tutti i treni in ritardo (se non cancellati)
3) Gente inferocita.
Ovviamente in tutto il casino che c’era di “annunci vocali” in cui si informava la gentile clientela che il treno n°xxxx diretto a xxxx delle ore xxxx ….era stato soppresso e ci si scusava per il disagio, si son scordati di annunciare quei pochi treni che passavano. Così quando ad un certo punto al binario 9 è arrivato un regionale, tutti siamo saliti a bordo. Fortuna ha voluto che poco prima che partisse, mi è venuto da chiedere ad un passeggero che era già seduto: “E’ il treno per La Spezia?”….
…….”no, questo va a Siena…”
…”Ma porc***!”
Fuga generale di tutti quelli che erano saliti… Con tanto di incazzatura doppia.
Va beh! Alla fine cmq il treno è arrivato. Viaggio tranquillo e un’attesa di circa mezz’ora per il bus che dalla stazione mi ha portato in piazzetta. Tempo totale per l’operazione Firenze-F.d.M = 4 ore e 12 minuti

Le premesse non erano quindi delle migliori, e arrivato a casa, mi sono reso conto che 3 mesi di villeggiatura familiare avevano avuto effetti decisamente distruttivi. Infatti per il sottoscritto, l’ordine e la pulizia sono abbastanza delle priorità . Cosi nel giro di un paio di giorni ho rimesso a posto (quasi) tutto il caos che si era creato…
Fortuna ha voluto che da giov. a dom. ci siano state delle giornate una più bella dell’altra. E infatti mi sono fatto anche un bel po’ di mare (per la gioia di chi mi ha infamato perchè ero abbronzato, quando sono tornato a Fi).
In tutto questo ho cmq svolto la mia missione di chiudere gli accordi con Pisa e lunedì mattina ero già in sede.

Devo dire che per arrivare in orario, mi tocca decisamente un’alzataccia: se non ci sono intoppi, per riuscire a:
-alzarmi dal letto
-farmi un caffè seguito da cicchino mattutino
-farmi una doccia
-vestirmi
-uscire e fermarmi da Nicole a prendere il secondo caffè + magari una pasta
-giretto veloce sulla spiaggia (che mi sveglia più del caffè)
-arrivare a Pisa

…devo mettere la sveglia alle 7… (Argh!)

Vi dico la verità : lo dovessi fare a Firenze, credo che sarebbe troppo un trauma. Mentre qui riesco a svegliarmi grazie al pensiero di intravedere il mare ed essere cmq in quella che reputo la mia “città ufficiale”.

Come ho scritto nel velocissimo post di qualche giorno fa, di cose da raccontare ne avrei tante, ma cercare di ricordarle tutte e sintetizzarle in un post è quasi impossibile.

Da segnalare: un paio di serate memorabili con Davide. Mi ha portato a Pietrasanta (che è stupenda) dai suoi amici. Siamo stati all’inaugurazione dell’Atalante… Da Eat&Fuck alle 5 del mattino… E poi una serata spettacolare così composta:

-cena da lui in pizzeria
-salto veloce a Pietrasanta a raccattare un po’ di gente
-festa allo Sporting (mezza al chiuso e mezza sulla spiaggia, ma per essere i primi di Ottobre si stava da Dio!)
-chiusura al Baraonda con ritorno a casa insieme al sole che sorgeva e alla colonna sonora degli uccellini che si svegliavano… Fantastico!

Poi il nostro amico è partito per il Brasil e per due mesi chi lo rivede! 🙁

In tutto questo ho proseguito con i miei giovedì sera al Corsaro, le serata al Tara con gli amici di Firenze, e tanti, tanti, tanti, spostamenti in macchina… (il che mi permette anche di vedere un po’ di gente che di solito d’inverno perdevo di vista…come l’aperitivo in quel di S.Maria del Giudice che ho fatto settimana scorsa con l’Alessia).

Ah! Giovedì abbiamo fatto una cena con dei colleghi in quel di Lucca. Visti i miei trascorsi, credevo di conoscere abbastanza bene la città e sinceramente mi faceva pena… Triste… Chiusa nelle sue mura…
E invece porca miseria è bastata una serta in giro con la compagnia “giusta”, che mi ha raccontato un po’ di storia e un po’ di curiosità portandomi in giro per viuzze, vicoletti e piazze per farmi cambiare idea. Certo, la night-life praticamente non esiste, ma la città è decisamente bella. …Grazie!

Per il momento non mi viene in mente altro, ma magari nei prossimi giorni “aggiorno” il post…

Per concludere: la foto che trovate in cima al post è il simbolo del “coronamento” di un sogno: tornare dal lavoro, lasciare la macchina a casa, prendere la bicicletta e scivolare lento sul lungomare fino ad arrivare sulla spiaggia per il tramonto. E’ come l’avevo sempre immaginato!

New Look

Ecco a voi il nuovo tema! … Sto ancora lavorando a qualche aggiustamento… Più che altro per quanto riguarda i link e i contenuti statici… Cmq diciamo che sono soddisfatto. …non ho avuto modo di fare molte prove, quindi segnalatemi se qualche cosa non andasse per il verso giusto. Quello che così ad occhio posso dire è che gli utenti che visualizzano ancora a 800×600 avranno i loro problemi… Però mi sono fatto un giro nelle statistiche, sia di questo sito che di altri… Siete rimasti veramente in pochi… quindi mi spiace per voi, ma si và avanti! 😉 …Vi segnalo l’unica novità di rilievo: in basso a destra nella sidebar trovate un bannerino che vi porta al mio spazio sulla community di opera e dove inserisco in tempo reale le foto che scatto con il cell. …detto ciò me ne vado a fare un giro sulla spiaggia che finalmente è venuto fuori il sole!

Work in progress

Nelle prossime ore il blog potrebbe risultare non accessibile in quanto nel tempo libero sto facendo delle modifiche al template… E’ ora di rinnovare un po’ le cose! 😉

Pure fotografo?

Forte BelvedereStamattina mi è arrivata una mail in inglese in cui mi si chiede l’autorizzazione per pubblicare su una guida turistica di Firenze (Florence!) una foto che ho scattato a fine Luglio a Forte Belvedere e che avevo messo su Flickr con una simpatica licenza CC… Insomma, sono pure fotografo! huaz_huaz

Buone vacanze

Il mio ombrellone e il mare agitatoFinalmente al mare! Ieri ho concluso lo stage in quel di Pisa e pochi minuti dopo avevo già i piedi nella sabbia. In questi giorni sono successe diverse cose: nuove sensazioni piacevoli e altri bei ricordi da aggiungere all’album. Continuo ad ascoltare nuove e vecchie canzoni e mi ritrovo perso dentro alle parole e alla musica. A volte vorrei poter parlare con l’autore per chiedere “ma te come hai fatto?” “e dopo che è successo?”… ma non credo che la risposta mi potrebbe essere veramente utile. Lucida incoscienza… Sempre quella.

Flickr

Ormai ero rimasto l’unico blogger sprovvisto di Flickr. Così stamani ho rimediato. Nella sidebar qui a destra trovate il badge con il link per accedere al mio spazio.